Contenuto principale

Messaggio di avviso

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi informativa Per accettare i cookies dal nostro sito clicca su

 

banner alternanza ok piccolo

 

L’alternanza scuola lavoro istituita dalla legge L. 107/ 2015, è prevista per gli studenti del triennio delle scuole secondarie di secondo grado. In particolare gli studenti del triennio degli Istituti Tecnici devono svolgere 400 ore in alternanza, mentre gli studenti dei Licei tra cui l’Artistico ne devono svolgere 200. Cosa significa?

Alternanza significa…

  • sperimentare concretamente la dimensione lavorativa, anticipando alcune delle condizioni e delle responsabilità professionali future
  • alternare periodi di apprendimento in classe con la didattica tradizionale, con esperienze di tipo lavorativo in contesti reali e/o affini a quelli che i giovani affronteranno nel loro futuro.
  • svolgere attività pratiche coerenti con quanto si studia a scuola, in modo diretto e concreto, per apprendere meglio e più velocemente.
  • trovarsi in un nuovo ambiente, con regole e relazioni diverse da quelle della scuola e della famiglia, dove mettersi direttamente in gioco e verificare continuamente le proprie capacità e i propri limiti.
  • imparare non soltanto a usare tecniche e procedure, ma soprattutto a valorizzare le proprie potenzialità e costruire relazioni positive con gli altri.
  • lavorare e imparare come in azienda, pur restando a scuola, attraverso le simulazioni d’impresa con l’intervento di esperti esterni.

Tutte le attività sono organizzate interamente dalla scuola, in collaborazione con aziende private, studi professionali, enti pubblici e privati presenti sul territorio.

 

NORMATIVA

L’Alternanza Scuola Lavoro nelle sue diverse modalità ha il suo inizio con la firma di una “Convenzione”, documento che definisce gli accordi siglati tra l’istituzione scolastica definita “soggetto promotore” e gli enti, aziende, studi professionali, associazioni… definiti “soggetto ospitante”. Nella sua Premessa, che riportiamo in toto, la Convenzione cita in modo sintetico i principali riferimenti legislativi, sui quali si incardinano i percorsi di Alternanza Scuola Lavoro:

  • al fine di agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro e realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro nell’ambito dei processi formativi i soggetti richiamati all’art.18 §1 lettera a) della Legge 196 del 24/06/1997 possono promuovere tirocini di formazione ed orientamento in impresa a beneficio di coloro che abbiano già assolto o debbano assolvere il diritto-dovere all’istruzione ed alla formazione ai sensi del D.L.n. 76 del 15 aprile 2005;
  • ai sensi dell’art. 1 Lgs 77/05, l’alternanza costituisce una modalità di realizzazione dei corsi del secondo ciclo, sia nel sistema dei licei, sia nel sistema dell'istruzione e della formazione professionale, per assicurare ai giovani, l'acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro;
  • l’alternanza scuola-lavoro è soggetta all’applicazione del Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e successive modifiche;
  • ai sensi dell’art. 21 della legge regionale lombarda n. 19/2007, “gli allievi possono svolgere i percorsi formativi attraverso l'alternanza di studio e lavoro, nelle sue diverse modalità e forme di inserimento nelle realtà culturali, sociali, produttive, professionali e dei servizi, comprese quelle del tirocinio formativo e della bottega-scuola di cui agli articoli 18 e 19 della legge regionale lombarda n. 22/2006”;
  • che, ai sensi della Legge 13 luglio 2015 n.107, art.1, commi 33-43, i percorsi di alternanza scuola lavoro, sono organicamente inseriti nel piano triennale dell’offerta formativa dell’istituzione scolastica come parte integrante dei percorsi di istruzione;

Oltre i citati riferimenti normativi, per completezza, si rimanda alla Guida Operativa  dell’Alternanza Scuola Lavoro ed alla Circolare Ministeriale interpretativa della L.107.

 

Allegati:
Scarica questo file (CHIARIMENTI interpretativi ASL L107.pdf)Leggi file[CHIARIMENTI interpretativi ASL L107]612 kB
Scarica questo file (D.L.77 DEL 2005.pdf)Leggi file[D.L.77 DEL 2005]192 kB
Scarica questo file (D.L.81 EL 2008.pdf)Leggi file[D.L.81 EL 2008]5103 kB
Scarica questo file (GUIDA OPERATIVA ASL_Versione 6.pdf)Leggi file[GUIDA OPERATIVA ASL_Versione 6]1339 kB
Scarica questo file (LEGGE 107 DEL 2015.pdf)Leggi file[LEGGE 107 DEL 2015]951 kB